Hai dei servizi a pagamento attivi e non sai perché?

Attivare erroneamente dei servizi a pagamento aggiuntivi sul proprio smartphone non è così difficile come si pensa.

Infatti, sempre più spesso succede di sentire problemi relativi a un consumo anomalo di credito.

Come si attivano i servizi a pagamento?

Per attivare dei servizi a pagamento molte volte basta cliccare erroneamente sui banner pubblicitari durante la navigazione in internet o, ancora più facilmente, durante l’utilizzo di alcune applicazioni o giochi scaricati gratuitamente.

Ti è mai successo di voler chiudere queste pubblicità invadenti e fastidiose? Allora sai che basta poco per non fare centro perfetto sulle “X” ed il gioco è fatto! Il servizio a pagamento è attivato!

Pensa a quante volte, mentre stai navigando in internet o mentre stai utilizzando qualche App gratuita, ti compare in fondo alla schermata qualche pubblicità… è più facile che Tom prenda Jerry che tu riesca ad evitare di passarci sopra con il dito!

Questa semplice distrazione è sufficiente per ritrovarci con dei servizi a pagamento attivi (magari anche di 5€ alla settimana) senza sapere chi ringraziare!!!

Tieni sotto controllo il tuo credito residuo

Solo pochissime persone controllano costantemente il proprio credito residuo, chiamando o controllando l’App del proprio operatore. Per questo, nel più dei casi, ci si accorge del guaio solo quando il credito è già esaurito… pensa a quanti soldi ti possono aver già detratto!

Per questo noi consigliamo sempre di non esagerare quando si ricarica la propria Sim, è meglio ricaricare poco, un po’ più spesso, che perdere tutto il credito senza accorgersene!

Purtroppo, chi cade più spesso nella trappola di queste “truffe”, sono i ragazzi, che essendo molto operativi nel web e utilizzando varie applicazioni, hanno più possibilità di incappare in questi problemi..

Come disattivarli

Anche la disattivazione dei servizi a pagamento però non è semplice. In alcuni casi basta rispondere al messaggio del servizio con la parola OFF o STOP ma, la maggior parte delle volte, l’unico modo di liberarsene è chiamare il servizio assistenza del proprio operatore che, come sappiamo bene, ci può costare un bel po’ di tempo e nervosismo.

Che tu stia utilizzando un operatore rispetto ad un altro, la comunicazione con il call center spesso si farà attendere, ma con un po’ di pazienza il problema verrà risolto.

Ricordati sempre di chiedere all’operatore:

  1. la disattivazione dei servizi a pagamento
  2. l’attivazione di un blocco, chiamato anche barring SMS o Black List per non incombere in future riattivazioni!
  3. il rimborso del credito perso (solo se sono passati pochi giorni dall’attivazione).

Questo servizio è completamente gratuito!

 

A presto e… Tariffe Protette Sempre!
Luca

PS: Se l’articolo ti è piaciuto, trovi qui sotto i pulsanti per condividerlo con i tuoi amici! 

Scopri tutte le migliori offerte prova il nostro comparatore di tariffe! Vai su www.cafetariffa.com
Clicca sopra al simbolo del tuo operatore telefonico e vedrai subito tutte le migliori offerte che puoi attivare cambiando operatore telefonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *