Abolizione roaming Europa 2017: la guida completa

Molto facilmente avrai già sentito parlare dell’abolizione del roaming in Europa.

Se non lo sai, è ancora più importante che tu legga questo articolo adesso!

Dal 15 Giugno 2017, per telefonare dall’Unione Europea, puoi utilizzare le stesse tariffazioni che attualmente sono in vigore in Italia: finalmente non sono sovratasse per chiamare, messaggiare e navigare in UE!

Dopo la conferma della notizia ne abbiamo parlato in questo articolo dove ti informiamo sui benefici e sui cambiamenti che porterà questo accordo europeo.

In questo periodo la notizia dell’abolizione del roaming in UE sta occupando tutti i siti di informazione ma noi ti vogliamo parlare di:

  • Cosa devi fare per chiamare dall’estero
  • Che impostazioni devi cambiare sul tuo smartphone prima di uscire dall’Italia
  • Che opzione o tariffa devi attivare prima di recarti all’estero
  • Che limitazioni ci sono per l’utilizzo del cellulare senza costi aggiuntivi.

Vediamolo assieme!

Dettagli e limitazioni dell’accordo “no roaming Europa 2017”

Questo accordo è valido per tutti i residenti nell’Unione Europea e per tutti gli studenti e lavoratori che soggiornano stabilmente in uno dei paesi della UE.

Al fine di evitare abusi, il roaming gratuito, chiamato anche “roam like at home“, sarà valido solo per i “viaggiatori“.
Questo significa che la permanenza all’estero dovrà essere temporanea o comunque inferiore al tempo di permanenza nello Stato di residenza.

Se questo non fosse rispettato il rischio di ricevere sanzioni sarà molto alto.
Le varie compagnie telefoniche, infatti, monitorano costantemente i valori di utilizzo del roaming gratuito per evitare frodi.

Quanto costa utilizzare lo smartphone in UE?

Se usi una scheda ricaricabile prepagata, quando ti recherai in un altro Paese UE utilizzerai le stesse tariffe che hai in Italia per chiamare e messaggiare.

Per quanto riguarda internet puoi navigare con i costi delle attuali tariffe all’ingrosso. Attualmente il costo all’ingrosso dei dati è stato fissato a 7,70€ al GB (dal 15 Giugno 2017) ma ci sarà una graduale riduzione nel corso degli anni. Nel 2022 dovremo arrivare a spendere solo 2,50€/GB (dai 50€ del 2016)!

Dunque, con 10 € di credito (8,20 € + iva) avresti a disposizione poco più di 1 GB nel 2017 per poi arrivare nel 2022 ad avere 3,28 GB!

Si può utilizzare l’offerta attiva con il proprio operatore?

Certo!

Se hai attivato un’offerta con minuti, SMS e dati inclusi, la potrai utilizzare anche quando ti sposti in UE!

In pratica, quando utilizzerai lo smartphone dai Paesi della UE potrai consumare la stessa quantità di chiamate e messaggi compresi nella tua offerta.

Per quanto riguarda la navigazione in internet, avrai a disposizione il numero di Giga che potresti acquistare al costo dell’ingrosso con il doppio del valore della tua offerta.

Ti facciamo un esempio per capire meglio questo conteggio:

Supponiamo che la tua offerta costi 10€ al mese (8,20€ + iva), raddoppiando il costo mensile (8,2 x 2) e divendolo per il costo dei dati all’ingrosso (16,40 : 7,70) otterrai il valore dei dati che avrai incluso in roaming: in questo caso avrai 2,13 GB inclusi!

Superato questo numero di Giga continuerai a navigare con le tariffe prepagate per il roaming di cui abbiamo parlato  prima (10€ di credito per circa 1GB di navigazione).

NB: Attenzione perchè, nel caso volessi chiamare uno dei Paesi Europei dall’Italia, potrebbero esserti applicate le tariffe standard delle chiamate all’estero.

Informati, dunque, chiamando il tuo operatore, sui costi delle chiamate verso l’estero prima di effettuarle!

Cosa fare per attivare queste tariffe?

Non è richiesta nessuna procedura per usufruire delle nuove tariffe di roaming.

L’attivazione delle nuove tariffazioni avviene in automatico su tutti i contratti mobili attivi degli operatori.

L’operatore telefonico potrebbe però richiedere al consumatore di certificare che la sua residenza sia in uno degli stati dell’Unione Europea.

L’operatore, inoltre, dovrà avvisarti con un SMS sui costi quando ti sposti in UE così avrai la certezza dell’attivazione delle tariffe nazionali all’estero “roam like at home”.

Quali sono i Paesi coinvolti?

I Paesi in cui è valida l’offerta “no roaming Europa 2017” sono tutti quelli appartenenti all’Unione Europea a cui si aggiungono i Paesi della Area Economica Europea (EEA).

I Paesi coinvolti sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro (esclusa la repubblica Turca di Cipro del Nord) Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica) Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Quali operatori partecipano a questo accordo?

Di certo tutti gli operatori principali Italiani: Tim, Vodafone, Wind Tre e Iliad.

E per gli altri servizi dell’operatore all’estero?

Per quanto riguarda tutti gli altri servizi di cui si può avere necessità all’estero ( info credito, cambio SIM, ricariche…) non cambia nulla.

Se pensi di utilizzarli, ti consigliamo di contattare l’operatore prima di partire così da avere indicazioni sulle procedure aggiornate.

 

A presto e… Tariffe Protette Sempre!
Luca

PS: Se l’articolo ti è piaciuto, trovi qui sotto i pulsanti per condividerlo con i tuoi amici! 

Scopri tutte le migliori offerte prova il nostro comparatore di tariffe! Vai su www.cafetariffa.com
Clicca sopra al simbolo del tuo operatore telefonico e vedrai subito tutte le migliori offerte che puoi attivare cambiando operatore telefonico.

Scarica ora la guida gratuita 
TARIFFA FACILE

TARIFFA FACILE CafeTariffa

Scoprirai come scegliere la migliore Tariffa Telefonica per il tuo smartphone!

CLICCA QUi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *