Ecco quando arriveranno la rete 5G e l’Internet of Things!

Sono sempre di più le persone che ci chiedono quando arriveranno la rete 5G e l’Internet of Things.

Tutti noi stiamo utilizzando sempre di più internet da dispositivi mobili come smartphone o tablet: di conseguenza è aumentata anche l’esigenza di utilizzare una rete internet sempre più veloce e performante.

Per questo nei prossimi anni anche le reti dei gestori telefonici dovranno supportare:

  • quantità di dati sempre più elevate
  • tempi di lavoro sempre più ristretti

Ma sai cos’è l’Internet of  Things?

Chiamato anche internet delle cose, o più comunemente chiamato internet degli oggetti, sarà un’evoluzione dell’uso delle rete.

In pratica gli oggetti, acquisiranno riconoscibilità ed intelligenza comunicando i dati di se stessi ed indicando cosa stanno facendo e come.

Per esempio, il biglietto dell’aereo potrà segnalarti con un allarme che sei in ritardo per il check-in o la tua racchetta da tennis potrà fornirti i dati di allenamento con numero di palleggi e potenze.

Questo passo nel futuro sembra una realtà lontana ma, contrariamente a quanto pensi, potrà accadere prima di quando te lo immagini!

5G e l'internet of things

Pensa solo a quanti dispositivi stanno già comunicando con il nostro smartphone… ti riporto alcuni esempi:

  • la domotica negli impianti elettrici di casa, che ti da la possibilità di sapere a distanza se le luci sono accese e se le finestre sono chiuse
  • alcuni frigoriferi ti danno la possibilità di vedere a distanza cosa c’è al loro interno ed organizzare la spesa con quello che manca
  • certe lampadine a led che ti forniscono a distanza dati di consumo ed indicazioni per sapere se sono accese o spente

 

La rete 5G e l’Internet of Things

Le notizie rilasciate dal Desi, l’indice di digitalizzazione dei membri dell’Unione Europea, non sono molto positive.

L’Italia infatti, nella lista dei migliori Paesi digitalizzati, occupa uno dei posti più in basso.

Vuoi perché il nostro Paese presenta molte aree dove la conformazione del territorio rende difficile una copertura di rete omogenea, vuoi perché gli investimenti procedono a rilento rispetto agli altri paesi dell’UE. Noi arriviamo sempre dopo! :-/

Ma quali saranno i passi da fare per arrivare al 5G?

L’Italia dovrebbe iniziare a testare la nuova rete nel 2020!

Ma il primo passo per poter investire e collaudare la nuova rete sarà avere la disponibilità di una banda adatta al 5G.

Per avere il 5G e l’Internet of Things in Italia si parla che avremo minimo 2 anni di ritardo rispetto agli altri Paesi dell’UE.

Motivo di questo è anche dovuto al rallentato avanzamento infrastrutturale delle reti 4G.

Più di metà Italia non è ancora servita in modo uniforme dal 4G: questo significa che abbiamo un ritardo strutturale da non sottovalutare in buona parte del nostro Paese!

É un peccato perchè essere al passo con i tempi degli altri Paesi dell’UE favorirebbe più investimenti nel nostro Paese e nuovi posti di lavoro!

Come faremo ad adeguarci in tempo alle future tecnologie se partiamo già sfavoriti?

 

A presto e… Tariffe Protette Sempre!
Luca

PS: Se l’articolo ti è piaciuto, trovi qui sotto i pulsanti per condividerlo con i tuoi amici! 

Scopri tutte le migliori offerte prova il nostro comparatore di tariffe! Vai su www.cafetariffa.com
Clicca sopra al simbolo del tuo operatore telefonico e vedrai subito tutte le migliori offerte che puoi attivare cambiando operatore telefonico.

Scarica ora la guida gratuita 
TARIFFA FACILE

TARIFFA FACILE CafeTariffa

Scoprirai come scegliere la migliore Tariffa Telefonica per il tuo smartphone!

CLICCA QUi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *