Cos’è e che vantaggi porterà eSIM?

Sempre più spesso si sente parlare parlare di eSIM come il prossimo futuro per tutti gli smartphone.

Questa nuova generazione di SIM dovrebbe migliorare le prestazioni dei dispositivi nei quali sono installate e rendere più semplice aggiornare la propria offerta o operatore telefonico.

Ma è tutto vero?

Per scoprirlo vediamo nel dettaglio cos’è l’eSIM.

Cos’è eSIM

eSIM è la versione virtuale della nostra classica e fisica SIM, dove viene custodito il tuo numero di telefono completo di tutte le sue informazioni quali, offerta, tariffa, credito e numeri di telefono (se memorizzati al suo interno).

Cioè?

In pratica, la SIM attuale, proposta in versione nano o micro SIM, potrebbe presto sparire. Per leggere di più sulle SIM nano o micro clicca qui.

Sparirà per lasciare spazio ad una sua nuova e più aggiornata versione virtuale. Perché questo sia possibile tutti i produttori di smartphone creeranno all’interno dei dispositivi una scheda logica con un microchip integrato che memorizzerà le stesse informazioni che ora troviamo nella classica SIM.

Il tuo numero di telefono cellulare assieme al tuo credito ed alla tua tariffa verranno memorizzati online in un tuo personale account.

Per fare qualsiasi operazione, incluso cambiare offerta o operatore, non dovrai più inserire i dati della tua SIM ma solo quelli della tua registrazione (account).

Pro e contro

Sono parecchi i benefici dell’utilizzo di questa tecnologia..

1. Minori spese

Nel caso dovessi acquistare un nuovo numero o cambiare operatore non dovrai più pagare il costo della SIM (attualmente di circa 10€).

2. Velocità di attivazione

Per cambiare offerta o richiedere una nuova attivazione non dovrai più richiedere una nuova SIM ma dovrai attendere solamente che i nuovi dati vengano memorizzati all’interno del tuo smartphone, proprio all’interno del chip eSIM. Questo significa tempistiche di attivazione molto più veloci rispetto a prima.

3. Velocità di utilizzo

Grazie al chip integrato tutte le funzioni della SIM diventeranno più veloci ed anche lo scambio dati con il tuo dispositivo sarà molto più fluido.

4. Nessun obbligo

Quando cambierai dispositivo non avrai più il problema di adattare la tua SIM ad un nuovo formato. non esisteranno più Micro, Nano, né tantomeno standard SIM.

 

Purtroppo, come tutte le nuove tecnologie, all’inizio dovrà essere perfezionata e migliorata.

Anche se non si conoscono ancora tutti i dettagli di eSIM possiamo già valutare alcuni possibili contro di questa tecnologia.

Per esempio, nel caso dovessi spostare momentaneamente il tuo numero da un dispositivo per inserirlo in un altro, non potrai più farlo manualmente.

Invece di spostare fisicamente la tua SIM dovrai richiedere il passaggio virtuale della tua eSIM sul nuovo dispositivo. Dovrai attivare, via software, il tuo numero all’interno del nuovo dispositivo, ma con tempistiche più lunghe rispetto a prima.

Quando arriverà

Non c’è ancora una data per il debutto della eSIM.

Per ora, nel mondo non esiste ancora uno standard per questa tecnologia. Questo significa che, in teoria, Apple potrebbe creare dei chip eSIM diversi rispetto a Huawey o a Samsung.

Se così fosse, diventerebbe impossibile o comunque molto complicato qualsiasi passaggio tra un dispositivo ed un altro.

Proprio per questo motivo, infatti, finché non sarà definito uno standard per tutti i produttori di smartphone, tablet, smartwatch, etc., questa tecnologia tarderà ad arrivare.

Per contribuire alla risoluzione di questo problema AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha istituito un tavolo tecnico che monitorerà i passaggi di questo epocale cambio di tecnologia.

Vuoi conoscere le migliori offerte telefoniche per il tuo smartphone?

== >  Prova GRATIS il nostro comparatore di tariffe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *